CONDIVIDI

La cinese Xpeng che già a Las Vegas aveva presentato il suv elettrico G3, ma che era stata “oscurata” dalla connazionale Byton, adesso, grazie all’annuncio sui nuovi investitori, la start-up del Regno di Mezzo ha guadagnato gli onori della cronaca.

Ad Hong Kong ha ufficializzato di aver rastrellato complessivamente attorno ai 650 milioni di euro (5 miliardi di Rmb, la valuta cinese). La sola ultima raccolta ha raggiunto i 2,2 miliardi. La Xpeng ha fatto sapere che fra i nuovi soci ci sono società del calibro di Alibaba, il colosso cinese del commercio elettronico che ad esempio già coopera con Audi, Foxconn (la multinazionale taiwanese che produce su licenza per conto di Apple), Nintendo, Microsoft, ed il fondo di private equity IDG Capital.

Xpeng è un’altra ambiziosa società asiatica dal fortissimo accento cinese che punta a rivaleggiare con Tesla, forse anche troppo visto che gli addetti ai lavori hanno rilevato parecchie somiglianze, sia dentro l’abitacolo (con un generoso touchscreen da 15,6 pollici) sia esternamente, con la Model X.

In realtà, anche questo costruttore fondato a Guangzhou nel 2014 deve ancora dimostrare ciò che è in grado di fare. Il Suv G3 ha un aspetto gradevole, ma le sue caratteristiche tecniche sono ancora “misteriose”. La casa ha lasciato intendere che l’autonomia dovrebbe aggirarsi attorno ai 300 chilometri e che G3 ha uno spunto da 0 a 100 all’ora in poco meno di 6 secondi grazie ad una propulsione elettrica a trazione integrale da 190 cavalli.

Eventuali fan residenti fuori dalla Cina sono tuttavia destinati ad armarsi di molta pazienza. Il Suv elettrico dovrebbe essere commercializzato in Cina forse entro la fine del 2018 (anche se gli osservatori d’Oltreoceano speculano sul 2019) e ancora non sono stati ufficializzati piani per il debutto su altri mercati.

La start-up, che pare abbia anche fornitori italiani, si è concentrata sulle potenzialità legate alla guida autonoma. Il Suv è equipaggiato con 10 telecamere(due all’interno dell’abitacolo ed una delle quali panoramica installata sul tetto per una visione a 360° dell’ambiente e per condividere il paesaggio) e 15 sensori che ne farebbero, assicura Xpeng, “il più potente veicolo a guida automa fra tutti i costruttori cinesi”.

Comments

comments