SHARE

Alcuni decenni fa, l’idea delle auto elettriche ricordava i veicoli volanti con caratteristiche futuristiche. Oggi sappiamo che le auto elettriche ti fanno risparmiare benzina, aiutano a ridurre le emissioni di anidride carbonica e riducono l’inquinamento diretto, ma ci sono ancora idee sbagliate sulle auto elettriche. Piuttosto che uno stereotipo debole e sottodimensionato, i veicoli elettrici (EV) di oggi sono veicoli potenti e lussuosi che superano le aspettative.

1. I veicoli elettrici erano popolari all’inizio del 20 ° secolo

I primi veicoli elettrici possono essere fatti risalire ai primi anni del 1900. Hanno goduto dell’attrazione popolare all’inizio del 20 ° secolo, quando 34.000 veicoli elettrici, corrispondenti ai numeri di produzione ibridi / elettrici del 2002, sono stati prodotti solo negli Stati Uniti. Le strade di New York una volta avevano più veicoli elettrici che auto a gasolio. I veicoli elettrici furono sorpassati subito dopo dalle auto alimentate a petrolio, con l’arrivo nel 1908 del modello T di Henry Ford, che trasformò l’auto a benzina in un prodotto accessibile sul mercato di massa.

2. La Toyota Prius ha acceso la rinascita ibrida

La recente rinascita elettrica ibrida potrebbe avere le sue radici nel prezzo del petrolio e nei problemi ambientali, ma Toyota potrebbe aver giocato un ruolo chiave nel promuovere l’interesse. Il modello Prius elettrico-gasolio del gigante dell’auto, probabilmente il più noto veicolo ibrido, è stato lanciato nel 1997 con grande successo. 18.000 veicoli furono venduti nel mercato giapponese nel primo anno.

3. Gli ultimi veicoli elettrici possono essere caricati completamente in meno di un’ora

Da alcuni anni Tesla, guidata da Elon Musk, è diventata uno dei principali attori nel mercato delle auto elettriche. L’azienda offre stazioni di ricarica veloce gratuite ai possessori delle auto tesla  che possono caricare il veicolo al 50% in meno di 20 minuti. Se stai caricando la tua Tesla a casa in una presa elettrica standard, la batteria può essere ricaricata quasi completamente durante la notte.

4. Le auto elettriche hanno il loro gran premio

La Formula E è l’evento di corse numero uno per i veicoli elettrici. Il CEO Alejandro Agag si è ispirato all’idea di dimostrare al mondo la mobilità elettrica sostenibile e ha deciso di creare un marchio mondiale per le corse delle auto elettriche. Il primo evento di Formula E si è tenuto a Pechino nel 2014 con 20 veicoli elettrici in competizione e 190 milioni di spettatori in oltre 100 paesi.

5. Le opzioni vanno da quelle di base a quelle di lusso

Il mercato EV sta diventando mainstream e questo è chiaro dalla varietà di opzioni disponibili. Puoi iniziare con un modello base come la Renault Zoe, a partire da € 22,000 (escluso il noleggio batteria). Nel punto medio del prezzo c’è la BMW i3 36.499, e nella parte superiore del mercato troviamo la Tesla Model S, a partire da  72.600.

6. I costi della batteria stanno diminuendo

La batteria è un costo importante, e talvolta il costo maggiore, di veicoli elettrici. Il calo dei costi delle batterie negli ultimi cinque anni è una buona notizia per i veicoli elettrici perché le auto possono essere più competitive. Nel 2010, il costo medio di una batteria EV era di $ 1.000 per kilowattora, e cinque anni dopo era sceso a $ 350 per kilowattora. Batterie più economiche consentono ai produttori di trasferire i costi di produzione ridotti ai consumatori sotto forma di prezzi di acquisto più bassi, e alla fine ciò consentirà ai veicoli elettrici di competere con i veicoli a benzina e diesel che attualmente dominano il mercato.

7. Le auto elettriche possono essere usate come un generatore di energia.

Dopo lo tsunami del 2011 in Giappone, sono emerse storie su persone che hanno usato le loro auto ibride ed elettriche per alimentare le necessità essenziali che li hanno aiutati a sopravvivere. Le case automobilistiche sono state veloci nel promuovere la versatilità delle auto elettriche, inclusa la possibilità di collegare la tua casa alla tua auto. Nissan ha sviluppato un’unità di distribuzione elettrica che invia la corrente dalla Nissan Leaf alla casa. Una Leaf completamente carica ha 24kWh di energia, sufficienti per alimentare una casa media per circa due giorni.